Artisti

Magnus Gjoen

Magnus Gjoen descrive se stesso come artista “accidentale”. Studia Belle Arti e fashion design, che lo portano successivamente ad una brillante carriera nella mondo della moda, lavorando per Brand come Vivienne Westwood. Il ritorno al mondo dell’arte avviene quando decide di decorare le pareti del suo appartamento a Londra, realizzando che questa sarebbe potuta essere la sua strada-

Attraverso la provocazione e l’emozione, l’arte di Gjoen offre uno spin moderno su antichi masterpiece.

Grazie alla combinazione di due generi così diversi tra loro, la sua arte mira la riscoperta, prendendo cose appartenenti al passato, rinnovandoli per un’audience amante del contemporaneo.

Magnus Gjoen invita ad un secondo sguardo. La sua capacità è quella di ingaggiare gli osservatori, portandoli a domandarsi, a sfidarsi, a cercare una nuova chiave di lettura. La sua arte esplora l’interazione tra la forza e la fragilità, contrapponendo i due stati per un effetto concettuale massimo. Usando collage spesso ricavati dalla sontuosa foglia oro, associati agli estremi neri e bianchi, l’artista mescola una range di stili, uniti ad una estetica street e pop con un approccio fine. I suoi lavori tracciano un confine sottile tra humor e horror e ciò che scaturisce da queste due forze opposte è spesso inquietante e scombussolante, saturato allo stesso tempo da un’insuperabile bellezza.