Artisti

Duccio Maria Gambi

Il suo lavoro è eterogeneo così come lo è il percorso da lui intrapreso, prima di aprire il proprio studio-laboratorio a Parigi, nel 2012.

Il Gambi ha un background fortemente teoretico, costruito durante i suoi studi nel fiorentino sul Movimento Radicale e durante gli anni trascorsi a Milano, durante i quali si specializzava in Interior Design.

Duccio Maria Gambi è consapevole sia dei limiti che della potenza dell’industriale e dell’artigianale, il tutto grazie alla sua esperienza professionale maturata negli studi di design e nei laboratorio artigianale. In particolar modo a Rotterdam, eredita dall’Atelier Van Lieshout una serie di processi di produzione su diverse scale di grandezza, fondamentali nel suo percorso di crescita creativa.

Il costante interesse per i materiali di scarto, unito all’architettura francese, lo porta a fondare “Chapitre 0”, un laboratorio “night guerrilla style” e un’officina per arredi adatti a spazi pubblici.

I suoi lavori si focalizzano sulla materia e la sua sperimentazione e spaziano dai complementi d’arredo a oggetti bespoke di grandi dimensioni per clienti privati alla ricerca di oggetti d’arte. Non a caso i suoi capolavori in pietra e plastica laminata hanno vinto il premio Cedic al Miart 2017 e sono parte del museo della Triennale, rendendolo uno degli artisti contemporanei emergenti più interessanti del panorama mondiale.

0img-lat